Gli studi sul fitoplancton possono aiutare ad affrontare i cambiamenti ambientali

Cambiamenti climatici

Julia Willison | 22/02/12 | Vancouver, Canada

L’aumento delle popolazioni algali nelle acque antartiche è davvero dovuto allo scioglimento dei ghiacci? Marcel Babin, dell’Università di Laval in Canada, pensa di sì.

Parlando all’American Association for the Advancement of Science a Vancouver, in Canada, Babin ha spiegato che : ‘La luce è un element fondamentale per lo sviluppo delle alghe. E se si assottiglia il ghiaccio allora la luce riesce a filtrare maggiormente. Questo comporta una maggior crescita algale, sempre che vi siano sufficienti nutrienti. Le alghe sono alla base della catena trofica e il loro aumento può portare modificazioni dell’intera comunità marina.

 Il team di Babin sta sviluppando dei nuovi modi per monitorare e documentare i cambiamenti ambientali, usando dei satelliti, per poi creare complessi modelli informatici che descrivano gli ecosistemi antartici. Il fitoplncton è alla base di questa ricerca. 

Le alghe sono il combustibile che alimenta l’intera catena trofica!’ dice Babin ‘ Per questo gli esperimenti che stiamo portando avanti in laboratorio cercano di determinare come queste rispondano ai fattori ambientali come temperatura, luce e nutrienti.

Babin in laboratorio è in grado di modificare le variabili ambientali, alterando gli apporti di luce, nutrient e temperature sulle sue popolazioni di alghe. Usando i risultati ottenuti e le osservazioni compiute urante questi esperimenti il team è stato in grado di sviluppare un modello utilizzabile per predirre come l’ecosistema Antartico potrà modificarsi a seguito di svariate modificazioni ambientali. Potete avere altre informazioni sul lavoro di Babin a questo link

Questo tipo di esperimento può essere replicato durante un’attività IBSE in classe?

Cose ne pensate? 

 

 

Commenti

Non ci sono commenti. Commenta per primo usando il modulo che trovi
Want to comment? You need to sign in or register with INQUIRE

login_sign_in      login_join

Accessibilità

              

Finanziato dall'UE

  Share on Facebook