Inserire nel curriculum scolastico il tema dei cambiamenti scolastici?

Cambiamenti climatici | Curriculum

Julia, bgci@inquirebotany.org | 14/07/11 | Inghilterra

È in corso una revisione del curriculum nazionale inglese che sarà pubblicato entro la fine dell'anno. Tim Oates, capo del gruppo di esperti revisori, ha detto che dovrebbe essere lasciata alle scuole la libertà di decidere se e come inserire i cambiamenti climatici nel programma di insegnamento.

L’intenzione Oates è quella di ridurre in maniera sostanziale il curriculum nazionale, che sotto il governo precedente era formato da un programma di quasi 500 pagine.

Annette Smith, direttore esecutivo dell'Associazione per l'Educazione Scientifica, ha detto di essere d’accordo con Oates che il curriculum fosse troppo esteso, ma ha inoltre aggiunto: "Quello che non vorrei che si perdesse nel curriculum nazionale è l'idea che la scienza è in continuo sviluppo e che incide sulle nostre vite". Bob Ward, direttore delle politiche e della comunicazione dell’Istituto Grantham per la ricerca sui cambiamenti climatici e l'ambiente presso la London School of Economics, ha avvertito che le idee di Oates non coincidono con gli interessi degli allievi e rischiano di rendere la scienza meno interessante. Ha inoltre aggiunto che "La forza dell’inserimento del tema del cambiamento climatico nel curriculum è che rende possibile collegare concetti scientifici di base a temi di attualità".

Pensi che sia utile affrontare il tema dei cambiamenti climatici con gli alunni?

Trattato dall'articolo su The Guardian

 


Allarga per visualizzare i commenti | 2 commenti

Commenti

I feel that climate change is something that should remain on the curriculum for the following reasons: i) Students feel it is relevant and important and it generates powerful discussions. ii) It provides a useful opportunity to link different key Scientific ideas e.g. chemical reactions in combustion, heat transfer in Physics. They can also learn about some of the pioneering work being done to combat climate change. iii) It gives students an opportunity to analyse real experimental data and understand that in a complex world, there isn't always one obvious correct answer that everyone agrees on. They also see how scientists and politicians might work together. iv) If they don't learn about it, how can they make informed decisions about their lives - decisions that could affect the future of all of us?

da HGallagher | 29/10/11 10:56:10

Op zich vind ik dat een goed voorstel maar eigenlijk is het erg dat we niet zelfsprekend rekening kunnen houden met natuur. Opkomen voor natuur betekent niet dat we ons enkel moeten richten op gebieden met een hoge natuurwaarde. Geen enkel natuurgebied mag opgegeven worden. Het is niet omdat een natuurgebied niet echt waardevol is dat het mag verdwijnen om er bv een weg wordt doorgetrokken. Voor buurtbewoners heeft dit gebied wel een maatschappelijke waarde en is dit niet in geld uit te drukken. Mensen willen enkel 'hun' natuurgebied behouden.

da krist.tack | 14/12/11 09:41:12

Want to comment? You need to sign in or register with INQUIRE

login_sign_in      login_join

Accessibilità

              

Finanziato dall'UE

  Share on Facebook